Monte Cauriol

Fra le rocce, il vento, la neve,

siam costretti la notte a vegliar.

Il nemico crudele e rabbioso

lui cerca sempre il mio petto colpir.

 

Genitori, piangete, piangete,

se vostro figlio non dovesse tornar.

Vostro figlio č morto da eroe

su l’aspre cime del Monte Cauriol.

 

Il suo sangue l’ha dato all’Italia,

il suo spirto ai fiaschi de’ vin.

Faremo fare un gran passaporto,

o vivo o morto dovrŕ ritornar.